Stampa
Scelta di libri per ragazi a partire dai 15 anni. Estate 2007
image
image
image
Almond David
L'uomo che mangiava il fuoco
Mondadori, 2006

< alternativamente sulla pelle. Bevve un sorso da una bottiglia, soffiò verso una torcia e dalle labbra gli sgorgò una lingua
di fuoco.>>


image




Auster Paul
Mr Vertigo

Einaudi Tascabili

Avventuroso come Huck Finn, candido come Forrest Gump,Walt Rawley , l’imprevedibile protagonista di questo celebre
Romanzo di Auster, attraversa di corsa mezzo secolo di vita Americana. E ci commuove.Walt è un povero orfano senza futuro nella St. Louis degli anni venti, ma possiede un dono naturale, e trova qualcuno deciso a sfruttarlo. Maestro Yehudi, mezzo stregone e mezzo ciarlatano, è l’ebreo ungherese che in anni di duro tirocinio gli insegnerà la meravigliosa arte di volare facendo di lui un’attrazione da circo.
Nelle sue peregrinazioni il bambino volante si ritrova tra incursioni del Ku Klux Klan, storie di gangster, giocatori,
di baseballe, nella Chicago negli anni trenta, finisce con l’aprire un locale destinato a diventare famoso, il Mr Vertigo. Finchè,
un giorno Walt ritorna normale e smette di essere un fenomeno.

image
Brwn Joe David
Paper Moon
Salani, 2006

<< una > il segreto del successo è l'eroina Addie, sfacciata,
spregiudicata e straordinaria affascinante>>



image


Carlotto Massimo
Il fuggiasco
E/O, 1996

Premiato Da Carmen Covito, Laura Grimaldi, Rosaria Guacci, Marisa Rusconi e dagli altri diciannove giurati
Del premio del giovedì – 1996, questo romanzo è stato Pubblicato per la prima volta nel 1995 con una quarta
Di copertina firmata da Grazia Cherchi, dove si diceva.
“Nel fuggiasco Carlotto, proprio lo stesso Carlotto che ha dato il nome a uno dei casi giudiziari
più allucinanti del dopoguerra, ci narra le sue peripezie nel periodo della latitanza, prima in Francia e poi
in un Messico horror e canagliesco. Come ci si comporta da latitanti? Co ci si muove, si cerca lavoro,
si evitano i poliziotti , si dà appuntamento ai parenti?
Il racconto è vivace, appassionato, ricco di incontri Amicali e amorosi, ironico è, cosa rara, autoironico”.




image

Cavina Cristiano
Un’ultima stagione da esordienti
Marcos Y Marcos

Erano tredicenni d’assalto: mettevano il calcio sopra ogni cosa. Il dio del calcio era il loro dio.
E il mister il suo profeta. L’estate macinavano polvere nel campetto di ghiaia.
Appuntamento alle sette del mattino per la prima partita, e avanti fino sera.
Stava per cominciare la terza media, ma è solo un dettaglio.
Era il calendario delle partite a scandire le tappe di un’avventura. Sprofondavano nella bassa, sotto un cielo esagerato, circondati Da milioni di peschi. Si inerpicavano tra i monti, su campetti gelati, in fondo tornanti interminabili.
Per scardinare squadre di geometri ben pettinati, che li, disorientavano con finte, passaggi di prima e triangoli di perfezione assoluta. Per sopravvivere agli attacchi di Elliot il Drago, che aveva le cosce di Rummenigge , e quando cambiava passo staccava le zolle di terra del campo. Scortati dalla regina dello sterrato, il furgoncino di George
Balducci e una testa di cinghiale imbalsamata.

image
Chabon Michael
Lupi mannari americani
Rizzoli, 2006

Ha dichiarato: "Il business della cultura americana è l'invenzione del passato e la creazione di una casa".
Contagiato dalla passione di Michael Chabon per i racconti di avventura, Dave Eggers gli ha commissionato
il numero 10 della rivista McSweeney's.

image

Dorfinan Joaquìn e Ariel
Città in fiamme
Fabbri, 2006

New York, prima dell’11 settembre. Heller, sedici anni, è un Messaggero in bicicletta: consegna notizie difficili, urgenti, che
che hanno bisogno di un volto e di una voce.
In questa estate calda correrà per dare un senso al dolore degli altri, per un’amicizia importante, per la ragazza che ama.
Alla massima velocità, dentro il traffico di una città in fiamme.



image

Fois Marcello
Memoria del vuoto
Einaudi 2006

La vita e le molte morti di Samuele Stocchino, che la leggenda nera del banditismo sardo battezzò
“la tigre d’Ogliastra”. Figlio devoto, giovane innamorato, eroe di guerra, bandito spietatissimo.
“Quel bambino ha il cuore a forma di testa di lupo, dice all’improvviso Annìca, ha il cuore spigoloso
come quello degli assasini.
Antioca le punta il dito contro, ma lo sa che sta combattendo una battaglia già persa.
Dio sparge i cuori a forma di testa di lupo, di scimmia, di pesce, dentro ai petti di certi umani, perché sono cuori senza scelta, col destino scritto”.

image

Frank E. R.
America
Mondadori, 2006

<< me ne sto in piedi o seduto sull’erba ghiacciata per ore. Mi vedo fare questa cosa, ed è come un film che non parla di
niente con il volume spento. Mi vedo stare in mezzo al prato che sta in mezzo al parco che sta in mezzo a New York
che sta in mezzo allo stato di New York sul bordo dell’America. Io sono in America, e America sono io.>>

image

Van Gestel
Come neve al sole
Feltrinelli, 2007

Una struggente storia di amicizia sullo sfondo di un paese devastato dalla guerra.
Un personaggio tenero e ruvido che guarda il mondo degli adulti con disarmante ironia
e li fa apparire piccoli. Un piccolo eroe semplicemente indimenticabile.


Green John
Cercando Alaska
Fabbri, 2006

image

Jarman Julia
Odio questa guerra
Mondadori, 2007

Il coraggio di due donne di fronte alla guerra, dall'Inghilterra del Medioevo all'Iraq di oggi

Hilde è furiosa quando sua madre, un’attivista pacifista,
parte per una missine umanitaria in Iraq lasciandola dal
padre, che lavora in una base militare americana.
Ma proprio sotto il terreno della base è sepolta una storia che
cambierà la sua vita.



image

King Stephen
Cell
Sperling & Kupfer, 2006

Boston 1° ottobre. È un bel pomeriggio di sole e, per Clayton Riddell, una giornata magnifica. E proprio
in quell’istante il mondo finisce. A milioni, tutti coloro che hanno un cellulare all’orecchio impaziscono
improvvisamente, regredendo allo stadio di belve feroci. Un misterioso impulso irradiato dagli apparecchi distrugge
infatti il cervello in un attimo, azzerando la mente, la personalità, migliaia di anni
di evoluzione. Al posto dell’homo sapiens ora c’è un branco di sanguinari subumani privi della parola.
Ma presto costoro cominciano a mutare e a organizzarsi. Insieme ad altri scampati, Clayton percorre di notte le città
svuotate, in preda a un pensiero fisso: salvare la moglie e il figlio, rimasti soli nel Maine in baia di un telefonino…. E conquistare all’umanità il diritto di coesistere con la nuova specie dominante. Un capolavoro del re, dove la fantasia e la riflessione sui falsi miti del nostro tempo danno vita a una storia terribile plausibile.


image

Klass David
Tu non mi conosci
Salani, 2006

Tutte le mattine John esce dalla sua casa che non è una casa per recarsi nella sua antiscuola, dove
nell’odiata aula di antimatematica subisce le torture algebriche della professoressa Faccia – di- Luna,
e durante le ore di musica suona la tuba, che in realtà è una rana gigante, massacrando le speranze,
riposte in lui dal benevolo direttore della banda. John è innamorato dell’angelica e misteriosa Glory Halleluiah,
e ha un amico, billy Canappia, che forse non è un amico, perché è innamorato della stessa ragazza.


image

Lansdale Joe R.
In fondo alla palude
Fanucci, 2005

Sono gli anni trenta, quelli della depressione. Harry e la sorellina Tom vivono, nel Texas orientale.
Una sera, mentre cercano nel bosco un luogo dove seppellire l’amato cane toby, trovano una strana
radura di spine e il corpo martoriato di una donna di colore. Mentre fuggono, i fratelli intravedono tra
gli alberi una figura minacciosa e oscura, di cui tutti parlano, che tutti temono: il leggendario
uomo – capra e non sopporta le ingiustizie cui vanno incontro alle persone di colore da quelle parti.


image

Meyer Stephenie
Twilight
Fazi, 2006

Bella si appena traferita a Forks, la città, più piovosa d’America. È il primo giorno nella
nuova scuola e, quando incontra Edward Cullen, la sua vita prende una piega inaspettata
e pericolosa. Con la pelle diafana, i capelli di bronzo, i denti luccicanti, gli occhi
color oro, Edward è algido e impenetrabile talmente bello da sembrare irreale.
Tra i due nasce un’amicizia dapprima sospettosa, poi più intima, che presto si
trasforma in un’attrazione travolgente.


image

Missiroli Marco
Il buio addosso
Guanda, 2007

<<La gente di R. la chiamava la zoppa. Anche sua madre la chiamava zoppa. Era
stato il suo nome da subito, da quando la vecchia levatrice aveva mostrato la gamba
sottile e il piede curvo ai genitori.
‘sei un temporale, figlia mia. Un temporale’ aveva sussurrato suo padre…
E con la prima poppata la disgrazia sarebbe finita addormentata in una piccola bara,
assieme alle lacrime di tutti. "E' mia figlia, non posso" disse il sindaco. " Tu conosci la regola" fece sua moglie "Non voglio.">>
Questa è la storia di un buio. Un buio invisibile che si aggrappa all’anima e non lo lascia, e copre la vita di chi ce l’ha addosso.


image

Murakami Haruki
Dance dance dance

Einaudi, 2005

Il protagonista, un gionalista free lance costretto dalle, circostanze ad improvvisarsi detective, si muove tra cadaveri veri
e presunti attraverso una Tokyo iperrealistica e notturna, una sapporo resa ovattata da una nevicata perenne e la tranquillità illusoria dell’antica cittadina di Hakone.
Una giovane ragazza dotata di poteri paranormali, lo accompagna nella sua ricerca.


image

Rees Celia
La casa dei desideri
Salani, 2007

<<Richard non aveva mai visto una donna nuda prima. Non nella vita rale. Aveva solo visto
le fotografie sulle pagine spiegazzate delle riviste che i ragazzi portavano a scuola, o tra copertine
delle copie di playboy e penthouse che suo padre teneva chiuse a chiave nel cassetto superiore
dello scrittoio. Questa donna non somigliava a quelle. Era tutta dorata. Non c’erano segni di bikini
a sciupare la liscia distesa della sua pelle. Giaceva con un braccio disteso in fuori sull’erba fragrante,
e l’altro piegato a riparare gli occhi dal sole. I capelli erano sparsi attorno alla testa in una corolla
di un rosso vibrante. Un colore che senza dubbio sua madre avrebbe condannato
come ‘Mai naturale!’>>

image

Rosoff Meg
Come vivo ora
Feltrinelli, 2005

Restammo là seduti mentre il giorno lasciava il posto al tramonto e il tramonto alla sera.
Si levò la luna e le costellazioni presero a muoversi nel cielo mentre io parlavo e lui
ascoltava, e ci volle quasi tutta la notte per raccontagli ogni cosa
ma io andai avanti finché non ci fu più niente da dire.

image


Gipi
S.
Coconino press, 2006

image

Peeters Frederik
Lupus
Kappa, 2007

Eravamo partiti da poco più di sei mesi... io avevo portato a termine i miei studi scientifici
senza troppa convinzione …zoologia, xenobiologia.. e soprattutto entomologia…. E Tony
Aveva lasciato l’esercito.. o meglio si era fatto cacciatore, per dio sa quale ragione che non
mi aveva mai raccontato bene….
Avevamo messo i soldi in comune per comprare una vecchia astronave… nella speranza
Di riuscire a rivenderla al ritorno….

image

Sfar Joann
Il gatto rabbino
Rizzoli, 2007

“Imparare a guardare è una necessità pressante.
E non c’è miglior metodo per guardare che il disegno” Ha dichiarato Joan Sfar


image

Toffolo Davide
Carnera
La montagna che cammina

Coconino press, 2006

Un uomo, un gigante, che attraversa l’oceano per trovare fortuna. Questa è la vera storia di Primo Carnera, il pugile friulano che partì dal suo paesino per conquistare l’America e vincere il campionato del mondo dei pesi massimi .
Era un gigante buono, amato dalle folle, simbolo di un’epoca ruggente. La sua storia raccontata da un grande del
fumetto contemporaneo, in un’edizione definitiva, arricchita di un tono seppia e da moltissimi disegni inediti.

image

Visite: 5757